Ultima modifica: 2 Maggio 2020
ISTITUTO COMPRENSIVO 13 BOLOGNA > Circolari > tutti > Circ. n. 265 – Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

Circ. n. 265 – Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

Circ. n. 265                                                                                                                                         

Bologna, 02/05/2020

 

 

Al Personale Docente e  ATA

Alla DSGA f.f.

Alla RSU

All’RSPP

All’RLS

e p.c. Ai Genitori

A tutti gli Stakeholders

In Circolari online

In Albo online Sicurezza

 

 

Oggetto: Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro.

 

 

Premesso che il DPCM del 25 marzo 2020 e DPCM successivi prevedono l’osservanza fino al 17 maggio 2020 di misure restrittive nell’intero territorio nazionale, specifiche per il contenimento del COVID – 19, e che tali misure raccomandano:

  • sia attuato il massimo utilizzo della modalità di lavoro agile, per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
  • siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti, nonché gli altri strumenti, previsti dalla contrattazione collettiva;
  • assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro, come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
  • siano incentivate le operazioni di sanificazione nei luoghi di lavoro
  • per tutte le attività non sospese si invita al massimo utilizzo delle modalità di lavoro agile

si stabilisce che

l’Istituto  Comprensivo  adotta  il  presente  protocollo  di  regolamentazione  all’interno  dei  propri  luoghi  di lavoro, oltre a quanto previsto dai suddetti DPCM, applicando le ulteriori misure di precauzione di seguito elencate da   integrare   con   altre   equivalenti   o   più   incisive   secondo   le   peculiarità   della   propria organizzazione, previa consultazione della RSU, per tutelare la salute delle persone presenti all’interno della Scuola e garantire la salubrità dell’ambiente di lavoro.

 

 

  1. INFORMAZIONE

L’Istituto  Comprensivo,  attraverso  le  modalità  più  idonee  ed  efficaci,  informa  tutti  i  docenti,  il  personale ATA, gli alunni, i genitori/tutori e chiunque entri nei locali scolastici circa le disposizioni delle Autorità, consegnando e/o affiggendo all’ingresso e nei luoghi maggiormente visibili, apposite locandine informative oppure divulgandole tramite sito www.ic13bo.edu.it

In particolare, le informazioni riguardano:

  • l’obbligo di rimanere al proprio domicilio in presenza di febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali e di chiamare il proprio medico di famiglia e l’autorità sanitaria;
  • la consapevolezza e l’accettazione del fatto di non poter fare ingresso o di poter permanere nella Scuola e di doverlo dichiarare tempestivamente laddove, anche successivamente all’ingresso, sussistano le condizioni di pericolo (sintomi di influenza, temperatura, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti, ecc.), in cui i provvedimenti dell’Autorità impongono di informare il medico di famiglia e l’Autorità sanitaria e di rimanere al proprio domicilio;
  • l’impegno a rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Dirigente Scolastico nel fare accesso a Scuola (in particolare, mantenere la distanza di sicurezza, osservare le regole di igiene delle mani e tenere comportamenti corretti sul piano dell’igiene, usare i dispositivi previsti);
  • l’impegno a informare tempestivamente e responsabilmente il Dirigente Scolastico della presenza di qualsiasi sintomo influenzale verificatosi durante l’espletamento della prestazione lavorativa, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone

 

 

  1. MODALITÀ DI INGRESSO A SCUOLA
  • Il personale, prima dell’accesso a Scuola potrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea. Se tale temperatura risulterà superiore ai 37,5°, non sarà consentito l’accesso. Le persone in tale condizione, nel rispetto delle indicazioni sotto riportate, non dovranno recarsi al Pronto Soccorso e/o nelle infermerie di sede, ma dovranno contattare nel più breve tempo possibile il proprio medico curante e seguire le sue indicazioni.

La rilevazione in tempo reale della temperatura corporea costituisce un trattamento di dati personali e, pertanto, deve avvenire ai sensi della disciplina privacy vigente. A tal fine si dispone di:

  1. rilevare la temperatura e non registrare il dato acquisto Identificare l’interessato e registrare il superamento della soglia di temperatura, solo qualora sia necessario a documentare le ragioni che hanno impedito l’accesso ai locali;
  2. fornire l’informativa sul trattamento dei dati personali, relativi alla misurazione della temperatura;
  3. rispettare le misure di sicurezza e organizzative adeguate a proteggere i dati;
  4. in caso di isolamento momentaneo dovuto al superamento della soglia di temperatura, assicurare modalità tali da garantire la riservatezza e la dignità del lavoratore.

La misurazione della temperatura può essere sostituita da autocertificazione che attesti l’avvenuta misurazione con risultato inferiore ai 37,5°.

Il Dirigente Scolastico informa preventivamente il personale, e tutta l’utenza, della preclusione dell’accesso a chi, negli ultimi 14 giorni, abbia  avuto  contatti  con  soggetti  risultati  positivi  al  COVID-19  o  provenga  da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS.

 

  1. PULIZIA E SANIFICAZIONE
  • La pulizia e la sanificazione dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro della segreteria, nonché la loro ventilazione sono assicurate giornalmente secondo le disposizioni della circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute,
  • Si garantisce in particolare la pulizia e la sanificazione giornaliera di tastiere, schermi touch, mouse, telefoni, con adeguati detergenti in tutti gli uffici di
  • Nel caso di presenza di una persona con COVID-19 all’interno dei locali della Scuola, si procede alla pulizia e sanificazione dei suddetti secondo le disposizioni dell’Unità locale socio

 

  1. PRECAUZIONI IGIENICHE PERSONALI
  • È obbligatorio che le persone presenti a Scuola adottino tutte le precauzioni igieniche, in particolare il lavaggio frequente delle mani con acqua e sapone e/o in alternativa l’utilizzo del gel

 

  1. DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE
  • Tutti coloro che accedono all’edificio scolastico sono obbligati ad indossare mascherine e guanti.

 

  1. GESTIONE SPAZI COMUNI
  • Negli spazi comuni deve essere assicurata la ventilazione frequente dei
  • Non devono verificarsi forme di assembramento o presenze, che non rispettino la distanza di almeno un metro

 

  1. ORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE ATA (TURNAZIONE E SMART WORKING)

Limitatamente al periodo della emergenza dovuta al COVID-19, la scuola è così organizzata:

  • chiusura dei plessi periferici;
  • assistenti amministrativi personale ATA utilizzati mediante smart working per tutte quelle attività che possono essere svolte presso il domicilio o a distanza, anche con opportune rotazioni;
  • presenza in sede di un numero limitato di assistenti amministrativi e collaboratori scolastici, per lo svolgimento di attività indifferibili, con postazioni a distanza di

 

  1. GESTIONE ENTRATA E USCITA
  • Si favoriscono orari di ingresso/uscita scaglionati in modo da evitare il più possibile contatti nelle zone di passaggio

 

 

  1. SPOSTAMENTI INTERNI, RIUNIONI, EVENTI INTERNI E FORMAZIONE
  • Gli spostamenti all’interno dei locali della Scuola sono limitati al minimo indispensabile, per evitare assembramento di persone nei corridoi e negli spazi comuni.
  • Non sono consentite le riunioni in presenza, ma è possibile riunirsi per via telematica con collegamento a distanza.
  • Sono sospesi e annullati tutti gli eventi interni, tutti gli incontri collegiali e ogni attività di formazione, anche obbligatoria e anche se già
  • Il mancato completamento dell’aggiornamento della formazione professionale e/o in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dovuto all’emergenza in corso, e quindi per causa di forza maggiore, non comporta l’impossibilità a continuare lo svolgimento dello specifico ruolo/funzione (l’addetto all’emergenza, sia antincendio, sia primo soccorso, può continuare ad intervenire in caso di necessità).

 

  1. GESTIONE DI UNA PERSONA SINTOMATICA
  • Nel caso in cui una persona, presente a scuola, sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria, quali la tosse, lo deve dichiarare immediatamente all’ufficio del personale; si deve, dunque, procedere al suo isolamento, in base alle disposizioni dell’autorità sanitaria e a quello degli altri presenti dai locali; il Dirigente Scolastico o il DSGA procederà immediatamente ad avvertire le autorità sanitarie competenti e i numeri di emergenza per il COVID-19, forniti dalla Regione o dal Ministero della
  • La Scuola collabora con le Autorità sanitarie per la definizione degli eventuali “contatti stretti” di una persona presente in azienda che sia stata riscontrata positiva al tampone COVID-1 Ciò al fine di permettere alle autorità di applicare le necessarie e opportune misure di quarantena. Nel periodo dell’indagine, il Dirigente Scolastico o il DSGA potrà chiedere agli eventuali possibili contatti stretti di lasciare cautelativamente il luogo di lavoro, secondo le indicazioni dell’Autorità sanitaria.

 

  1. AGGIORNAMENTO DEL PROTOCOLLO DI REGOLAMENTAZIONE

Il presente protocollo di regolamentazione è comunicato e visionato da RSU e RLS.

 

 

 

                                                                                   F.to La Dirigente scolastica

                                                                                                             Prof.ssa Serafina Patrizia Scerra

                                                                                       Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi
e per gli effetti dell’art.3 comma c.2 DLgs n.39/93

 

 

Scarica la circolare:

 

ACCESSIBILITA'